“Studi per Pianoforte – Libro I, II”

Federico Bellini ritorna alla composizione. Dopo anni passati in silenzio a meditare, dentro e fuori dal Mondo in cui egli vive e lo circonda, a seguito di vari tentativi sperimentali nei quali ha sondato anche diverse tecniche di musica digitale e informatica, esplorando le profondità del suono, in un periodo di grandi incertezze sociali e culturali ha scelto di ritornare alla scrittura classica musicale. Gli “Studi per Pianoforte“, la prima di una serie di opere in lavorazione, segna non solo il ritorno di Bellini alla composizione ma al contempo denota anche una ricerca intima, interiore e profonda, oltreché tecnica (specie in queste tre raccolte di bassa, media e alta difficoltà), in grado di ampliare i proprio orizzonti di studio e apprendimento.

Scarica gratuitamente gli spartiti:

Lo scorrere dolce, iniziale, delle note accompagna, in tutti i brani, all’ascolto. Permette di inebriarsi nel suo fluire finché immancabile è rincorso da un gioco inquietante che lo perseguita e non lascia scampo. Come se predatore e preda nel loro agito arcaico si riconoscessero e nel continuare a giocare non mutassero i ruoli in eterno. Quasi a sentirne il respiro che si gonfia e accelera d’un tratto. Solo la tregua di un attimo… Poi tutto riparte, come se, nel viaggio di sempre, il loro rincorrersi non avesse ne inizio ne fine… Eterno si muove.
(Sonia Lunardi)